La Notte di San Lorenzo: una serata romantica di lavatrici serali e infusi freddi con il naso all'insù.

LIFESTYLE

La Notte di San Lorenzo: una serata romantica fatta di lavatrici e infusi freddi, ma con il naso all’insù
Agosto 10, 2018 admin

Quando ero adolescente la notte di San Lorenzo era il momento più atteso dell’intera vacanza estiva: il falò, le canzoni cantate insieme agli amici di spiaggia, le birre clandestine, il bagno a notte fonda, i primi limoni prepotenti.
Crescendo ho iniziato a godermi questa notte per riflettere su tutto quello che mi passava per la testa: esami e tesi durante l’università, lavoro, futuro, indipendenza e amore negli anni successivi.

La solitudine per un tot di anni è stata una condizione che mi ha spaventata a morte fino a quando ho preso coraggio iniziando a viverla e accogliendola infine come presupposto fondamentale per il mio equilibrio psicofisico.
Ho bisogno di questi momenti in cui riesco ad essere semplicemente me stessa, prendendo le migliori decisioni senza condizionamenti esterni e ansie immotivate.
Da qualche anno a questa parte la notte di San Lorenzo ha perso quella vena di romanticismo ed è diventata un pretesto per considerare ciò che è avvenuto nell’anno che sta per volgere al termine.
Le stelle cadenti pensandoci sono un semplice fenomeno fisico che durante l’anno si ripete di continuo, ma la maggior parte delle volte siamo troppo presi della frenesia della vita.
Il 10 agosto però complice la rilassatezza delle vacanze, la differenza è che stiamo con il naso all’insù, abbiamo il bisogno di alzare gli occhi al cielo qualsiasi sia la nostra età e qualsiasi siano i nostri desideri.
Quindi quanti momenti unici riusciamo a perderci perché troppo distratti a pensare alle soluzioni più disparate a dei problemi che non toccherebbe nemmeno a noi risolvere?

Quanti momenti nostri riusciamo a perderci perché non riusciamo a dirci “Hei, ora basta! Ci penserai domani!” ?
Se iniziassi a scrivervi la mia lista non credo riuscirei a finirla.
Eppure basterebbe alzare la testa al cielo un po’ più spesso per cambiare prospettiva.
È tutto davanti ai nostri occhi, basta solo farci caso!
Ho appena fatto partire la mia quarta lavatrice di oggi (per fortuna indosso solo vestiti neri), ho preparato il mio infuso alla mela, menta e sambuco.
Io sono pronta a guardare il mio cielo, a fare mie tutte le sue energie e a trasformarle in nuovi progetti da realizzare siano essi lavori, viaggi o frivolezze ( ho assolutamente bisogno anche di queste).
Vi lascio la ricetta della mia tisana per allietare le vostre serate estive…
…ci avete creduto eh?
Uso delle semplici bustine di infusi da fare con acqua fredda! Ma sono comunque ottimi!

Buona notte dei desideri a tutti!

Kiss, Irene